Editori

Editori per srcittori emergenti

Case Editrici

Edizioni del Poggio
Sei qui: Home page » Catalogo
Invia questa pagina ad un amico Versione stampabile

Questo sito non utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità.

Shopping - Offerte speciali

Inizio Categoria Carrello

DECIFRI ELLA STESSA - GESU', IL MIO AMICO KHMER

978-88-97409-27-4 - DECIFRI ELLA STESSA - GESU', IL MIO AMICO KHMER

Scheda tecnica | Descrizione

Codice prodotto: 978-88-97409-27-4

Peso: 0 kg
Pezzi per confezione: 1

Prezzo: 9.90 euro
Offerta: 7.92 euro

Aggiungi al carrello

Scheda tecnica del prodotto
ISBN: 978-88-97409-27-4
Data di pubblicazione: 15-09-2012
Numero di pagine: 130
Autori del libro: GAETANO COSCIA
Formato: 15 x 21
Legatura: Filo Refe
Collana: EMOZIONI

Descrizione prodotto
Nell’attuale panorama della letteratura italiana emerge il poeta Gaetano Coscia, una voce    antica per i sentimenti che estrae dal deposito del cuore, e moderna per il modo con cui trasferisce questi sentimenti in versi che generano emozioni e rivoli d’amore, ricchi di una interiorità non superficiale, ma profondamente vissuta con    gioie,    dolori,    speranze. E’ poesia della memoria, quella di Coscia? Quasi sempre, ma è soprattutto poesia intimistica, poesia di grande intensità che nelle vicende umane del poeta sintetizza il cammino interiore di un uomo, Salvatore Quasimodo, uno dei padri dell’ermetismo, sosteneva che per sentirsi poeti, la poesia deve essere un sacrificio che deve durare tutta la vita e Coscia nel suo poetare non si tira indietro, procede con convinzione ed ispirazione nella scalata non sempre facile verso i monti più alti del suo essere.
Scrive Coscia:
In realtà, soltanto dopo aver letto le bozze inviatemi dall’Editore, mi sono reso conto del perché di questa opera.
Con essa ho voluto costruire la mia storia    allineandone gli eventi, dando loro un senso, per poi condividerli utilizzando il linguaggio della poesia (Decifri ella stessa) e lo strumento del racconto (Gesù, il mio amico Khmer) ed alla fine mi sono riconosciuto in ogni parola, in ogni segno, in ogni simbolo scritto e descritto.
Ho cercato di essere il più coerente con la versione originale, intesa quale mia vita personale, come vita che si realizza negli accadimenti: “la vita è ciò che ci accade mentre stiamo vivendo“.
Quest’opera è un presuntuoso messaggio d’amore, scritta e tanto desiderata da un perenne innamorato.